Chi siamo


Il Direttore Tecnico e responsabile del Centro è il dott.Guy Ruelle , palma di Bronzo CONI 2017, laureato in Medicina e  Chirurgia, cintura nera V° Dan di Judo, istruttore FIJLKAM, consigliere Regionale FIJLKAM per il settore Judo ed Arbitro Mondiale: qualifica questa ottenuta nel 2010 a Miami in Florida con i colori della Repubblica di San Marino con la cui Federazione collabora ormai dal 2005 e di cui è stato Direttore Tecnico della sua Nazionale.

                                                                                             –Gli istruttori-

  • Judo preagonistico ed agonistico:

  Stoica Naghi,   cintura nera I° Dan, Aspirante Allenatore FIJLKAM

 Mattia  Balducci, cintura nera I° Dan, Aspirante Allenatore FIJLKAM

 Francesco  Vichi ,  cintura nera I° Dan.

 Francesco  Balducci,  cintura nera I° Dan, Aspirante Allenatore FIJLKAM

Filippo Fraternale, cintura nera I° Dan.

  • Difesa  Personale :

 Salvatore  Pappalardo,  Istruttore di JuJitsu e di MGA ( Metodo Globale di Autodifesa )

 Flavio Orazi,  cintura nera I° Dan.

Dal 2017 siamo CENTRO CONI.

Seguiamo dunque un protocollo scientifico di avviamento allo sport, proponendo nuove metodologie di sviluppo psicofisico.

Il progetto è indirizzato ai giovani dai 5 ai 14 anni attraverso attività differenziate per fasce di età con personale adeguatamente formato presso le scuole Regionali del CONI.

Partendo dal gioco si danno valori educativi e si acquisiscono esperienze motorie diverse, costruendo gradualmente la base per eventuali attività sportive specifiche che non devono essere necessariamente, come nel nostro caso il Judo e la Difesa Personale.

Perché scegliere il Judo:

Nella palestra di Judo si agisce per valorizzare le migliori qualità di psicomotricità, coordinazione, equilibrio, riflessi, autodisciplina, autocontrollo, senso della responsabilità. Genera sicurezza interiore, stempera l’aggressività e l’irrequietezza tipiche della fanciullezza e della gioventù ed induce un positivo atteggiamento di rispetto dell’ avversario. Più in generale ed ancora più importante: rispetto dei propri simili, rispetto delle regole contenuti questi altamente educativi e formativi tipici del Judo.

Perché scegliere la difesa personale (Metodo Globale Autodifesa-Ju-Jitsu) :

E’ un metodo adatto a tutti e per tutto, aperto e applicabile in tutti i contesti, dove la cultura è alla base e la violenza e lasciata agli altri, dove una ” leva articolare ” non è la soluzione di tutto ma fa parte della conoscenza tecnica, dove sudare è un piacere non una imposizione, dove la forza fisica non è tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *